Impostare una dieta per dimagrire

Come si imposta una corretta dieta per dimagrire?

Il dietologo, dopo aver stabilito il peso teorico, stimerà il fabbisogno quotidiano di calorie del paziente e, dal momento che la meta da raggiungere è dimagrire, effettuerà una riduzione di tale fabbisogno. Un dietologo serio, farà fare al paziente tutti gli esami del caso per poter stabilire con esattezza la giusta tipologia e quantità degli alimenti da utilizzare.

La riduzione delle calorie dovrà assestarsi intorno alle alle 1500 - 1800 kcal per l'uomo e 1000 - 1200 kcalorie al giorno per la donna; oltre questi limiti, la dieta è, sotto l'aspetto biochimico, sbilanciata, perchè non apporta il giusto valore di macronutrienti (a volte è comunque necessario integrare sali minerali e vitamine).

E' utile adattare, il più possibile, la dieta ai gusti e alle abitudini del soggetto. Il paziente non dovrà percepire un'eccessiva sensazione di fame tra un pasto e l'altro. Per questa ragione è utile consumare oltre i tre pasti usuali anche tre spuntini o comunque superare il senso della fame trovandosi delle attività da fare.

Il nuovo regime alimentare dovrà prevedere un consumo abbondante di legumi, cereali, verdura e frutta di stagione. Sarà possibile consumare, secondo le indicazioni del medico, anche uova e carni magre. Come apportatore di fermenti lattici, che equilibrano la flora batterica intestinale, è consigliato l'utilizzo di yogurt piuttosto che l'assunzione di latte soprattutto durante i pasti.

E' necessario che venga introdotta nel corpo la giusta quantità di proteine per evitare disfunzioni organiche. Come condimento grasso è consigliato l'olio extra vergine di oliva. E' importante mantenere il più possibile inalterato il valore nutrizionale dei cibi, utilizzando cotture semplici.

Se non hai ancora trovato quello che cercavi per perdere peso, prova a guardare qui sotto o negli articoli proposti a lato.